4 ottobre: Giornata mondiale degli animali

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale
si possono giudicare dal modo in cui essa tratta gli animali
(Gandhi)

Venerdì 4 ottobre 2019 è la Giornata Internazionale degli Animali, una celebrazione che ha come scopo quello di sottolineare quando i nostri amici a quattro zampe siano importanti per il pianeta e la nostra vita. Gli italiani sono tra i maggiori pets-lover in Ue, tanto che secondo un’indagine condotta dal Censis nel 2019 il nostro paese è il secondo per possesso di animali domestici.

Gli amici a 4 zampe, infatti, abitano il 52% delle nostre case e nel paese si contano in totale 32 milioni di animali domestici, di cui quasi 13 milioni sono uccelli, seguiti da 7,5 milioni di gatti, 7 milioni di cani, 1,8 milioni di criceti e conigli, 1,6 milioni di pesci e 1,3 milioni di rettili. Ma perché questo amore per gli animali?

La relazione con gli amici a quattro zampe produce tanti effetti positivi sull’uomo: compagnia o assistenza per gli anziani, benessere psico-fisico o sviluppo della personalità nei bambini. Da qui l’istituzione di una giornata per celebrarli con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e ribadire ancora una volta quanto siano importanti gli animali nella nostra vita.

Ad organizzare “World Animal Day” per la prima volta fu il tedesco Heinrich Zimmermann, il 24 marzo del 1925 presso il Palazzo dello Sport di Berlino. Inizialmente trovò seguito solo in Germania, Austria, Svizzera e Cecoslovacchia. Infine, nel maggio 1931, in un Congresso internazionale sulla protezione degli animali a Firenze, Zimmermann avanzò la proposta di rendere universale la Giornata mondiale degli animali il 4 ottobre, proposta che fu accettata all’unanimità e adottata come risoluzione.

Una gita fuori porta o una cuccia nuova, per festeggiare i nostri amici pelosi la scelta è vasta ma, si sa, la nostra compagnia è il miglior regalo che possiamo fargli.

Fonte: https://www.cosedicasa.com/

Non lo sapevi? Adesso lo sai